Consiglio d'Istituto

Il Consiglio di Istituto è costituito da 14 componenti, di cui 8 rappresentanti del personale docente, 2 del personale amministrativo, tecnico e ausiliario, 8 dei genitori degli alunni e il Dirigente Scolastico.

E’ presieduto da uno dei membri, eletto a maggioranza assoluta dei suoi componenti, tra i rappresentanti dei genitori degli alunni.
Il Consiglio di Istituto elegge nel suo seno una Giunta esecutiva, composta di un docente, di un impiegato amministrativo o tecnico o ausiliario e di due genitori. La giunta è presieduta dal Dirigente Scolastico e ne fa parte anche il Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi, che svolge anche funzioni di segretario della Giunta stessa.

MEMBRI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO 2015 – 2018  

COMPONENTE DOCENTI                       COMPONENTE GENITORI
Beligni Silvia

Carrillo Carmen

Collura Angela

De Carolis Paolo

Gemelli Emanuela

Marelli Laura

Scapaccino Lara

Spada Francesca

Alberoni Roberto (Vice Presidente)

Borgis Laura

Colasante Francesca

Corsi Guido (Presidente)

De Vito Barbara

Donnarumma Lidia

Fasanella Fabio

Vigorelli Sylvie

COMPONENTE PERSONALE ATA  
Frassanito Attilio  

rw  Surroga_Membro_C.d.I.  A.S. 2017/2018

rw Decreto-Costituzione-C.d.I.

COMPITI DEL CONSIGLIO DI ISTITUTO

Il Consiglio di Istituto elabora e adotta gli indirizzi generali del POF e determina le forme di autofinanziamento.
Delibera il bilancio preventivo e il conto consuntivo e determina i criteri delle attività negoziali che rientrano nei compiti del Dirigente Scolastico.

Il Consiglio di Istituto, fatte salve le competenze del collegio dei docenti e dei consigli di interclasse e di classe, ha potere deliberante, su proposta della Giunta, per quanto concerne l’organizzazione e la programmazione della vita e dell’attività della scuola, nei limiti delle disponibilità di bilancio, nelle seguenti materie:
a) adozione del regolamento interno dell’istituto che deve fra l’altro, stabilire le modalità per l’uso delle attrezzature didattiche e sportive, per la vigilanza degli alunni durante l’ingresso, la permanenza e l’uscita dalla scuola, per la partecipazione del pubblico alle sedute del consiglio ai sensi dell’articolo 42;
b) acquisto, rinnovo e conservazione delle attrezzature tecnico-scientifiche e dei sussidi didattici, compresi quelli audio-televisivi e le dotazioni librarie, e acquisto dei materiali di consumo occorrenti per le esercitazioni;
c) adattamento del calendario scolastico alle specifiche esigenze ambientali;
d) criteri generali per la programmazione educativa;
e) criteri per la programmazione e l’attuazione delle attività parascolastiche, interscolastiche, extrascolastiche, con particolare riguardo ai corsi di recupero e di sostegno, alle visite guidate e ai viaggi di istruzione;
f) promozione di contatti con altre scuole o istituti al fine di realizzare scambi di informazioni e di esperienze e di intraprendere eventuali iniziative di collaborazione;
g) partecipazione  dell’istituto ad attività culturali, sportive e ricreative di particolare interesse educativo;
h) forme e modalità per lo svolgimento di iniziative assistenziali che possono essere assunte dall’istituto.
Il Consiglio di Istituto indica, altresì, i criteri generali relativi alla formazione delle classi, all’adattamento dell’orario delle lezioni e delle altre attività scolastiche alle condizioni ambientali e al coordinamento organizzativo dei consigli di intersezione, di interclasse o di classe; esprime parere sull’andamento generale, didattico ed amministrativo dell’istituto, e stabilisce i criteri per l’espletamento dei servizi amministrativi.

ORGANO DI GARANZIA

L’Organo di Garanzia, di cui all’art. 5, comma 2, dello Statuto delle studentesse e degli studenti, è eletto dal Consiglio d’Istituto ed è chiamato a decidere su eventuali conflitti che dovessero sorgere all’interno della Scuola circa la corretta applicazione dello Statuto delle studentesse e degli studenti: D. P. R. 249/98, modificato 235/2007 Le sue funzioni, inserite nel quadro dello Statuto degli Studenti e delle Studentesse, sono:

  • prevenire ed affrontare tutti i problemi e i conflitti che possano emergere nel rapporto tra studenti ed insegnanti e in merito all’applicazione dello Statuto ed avviarli a soluzione;
  • esaminare i ricorsi presentati dai Genitori degli Studenti o da chi esercita la Patria Potestà in seguito all’irrogazione di una sanzione disciplinare a norma del regolamento di disciplina.

Il funzionamento dell’O.G. è ispirato a principi di collaborazione tra scuola e famiglia, anche al fine di rimuovere possibili situazioni di disagio vissute dagli studenti

COMPOSIZIONE
L’Organo di Garanzia, nominato dal Consiglio di Istituto, è presieduto dal Dirigente Scolastico ed è composto da:

  • due genitori
  • due insegnanti
  • un rappresentante del personale non docente

 Decreto Organo di Garanzia

COMPITI DELLA GIUNTA ESECUTIVA

La Giunta esecutiva predispone il bilancio preventivo e il conto consuntivo; prepara i lavori del Consiglio di Istituto, fermo restando il diritto di iniziativa del Consiglio stesso, e cura l’esecuzione delle relative delibere.

Il Consiglio di Istituto e la Giunta esecutiva durano in carica per tre anni scolastici. Coloro che nel corso del triennio perdono i requisiti per essere eletti in Consiglio vengono sostituiti dai primi dei non eletti nelle rispettive liste. In caso di impossibilitàdi procedere alla surrogazione per esaurimento delle rispettive liste, i postivacanti devono essere ricoperti mediante elezioni suppletive.